Il Workshop

La filosofia del workshop fotografico ha subito nel corso degli ultimo anni di “avvento digitale” un sostanziale e (non voluto) cambiamento.
Grazie all’immediatezza che il nuovo supporto ha offerto, accompagnato da un significativo risparmio il numero di fotografi avvicinatisi alla ripresa naturalistica è aumentato in modo esponenziale.
Forse solo l’elevato prezzo di molte ottiche professionali ha frenato una vera e propria “rivoluzione fotografica”.
Di pari passo anche i corsi, i workshops e gli incontri con professionisti o semiprofessionisti hanno subito una crescita notevole. Basta “farsi un giro” sul web per constatare quante offerte siano disponibili per migliorare la propria tecnica è capacità fotografica.
Spesso il significato più essenziale di workshop o foto-tour viene a meno e si crea un poco di confusione.
Non di rado,molti partecipanti tendono con impazienza a “saltare” la parte teorica per iniziare il prima possibile la seduta fotografica. In sostanza il workshop diventa così solo un mezzo per riprendere soggetti magari non alla portata di mano nella propria zona o ambiente che si frequenta. Il classico esempio può essere fatto con chi abita in una grande città in relazione a chi può offrire sedute fotografiche in un capanno fisso in campagna, collina, montagna ecc.
I workshops di “Wild Coloured Eyes” hanno come fine essenziale e primario rispetto alla seduta fotografica, necessaria ma spesso fine a se stessa, di rendere il partecipante consapevole ed in grado di crearsi la situazione atta a raggiungere l’obbiettivo fotografico rappresentato dalle immagini che poi saranno comunque realizzate durante le sedute pratiche.
Dal crearsi una semplice ed essenziale mangiatoia anche sul balcone del terrazzo cittadino a come l’apprendimento della biologia di una specie possa rendere significativamente migliore e più professionale la ripresa sul campo. Insomma, anticipare per rendere lo scatto diverso, migliore e più personale….
Ogni appuntamento è preceduto da un “briefing” che va dalla mezz’ora alle 2 ore nel quale verrà trattata sia la parte tecnica che artistica dell’immagine si naturalistica e biologica riguardo il/i soggetti.
Nel 90% dei casi le riprese avranno risultato positivo e sicuro in pochissimi e non prevedibili casi i soggetti, praticamente sempre selvatici, non ci allieteranno della loro presenza per svariati motivi.
In questo ultimo e raro ma possibile caso, sarà nostra premura di offrire diverse soluzioni che andranno dal non pagamento della quota intera, alla ripetizione del workshop all’offerta di una giornata intera di riprese, nella caso di capanno fisso, questo nel caso che addirittura le immagini effettuate non soddisfino sia il partecipante che l’insegnate stesso…


Il Workshop

I COLORI DELLA VALLE VIGEZZO

Giornata fotografica in Valle Vigezzo (VB) nell’alto Piemonte, situata nel suggestivo comprensorio del parco nazionale della Val Grande, uno dei parchi più selvaggi d’Italia.
Andremo alla ricerca del modo appropriato od originale di ritrarre i meravigliosi colori che la Natura ci offre in autunno nei magnifici paesaggi e nei piccoli particolari del sottobosco. Troveremo ottimi spunti fotografici anche divagando nei caratteristici angoli dei borghi vigezzini…

Il Workshop

I GRUCCIONI DELLO SCRIVIA

Il gruccione europeo (Merops apiaster) è uno splendido coraciforme che nidifica dalla fine aprile/inizio maggio alla fine di luglio. Arriva dopo lo svernamento in Africa, lungo le rive dei nostri torrenti, dove la conformazione particolare della sponda, soprattutto le nuove erosioni causate dalle piene, rende possibile lo scavo del caratteristico nido…

Il Workshop

GLI AIRONI DELLA LOMELLINA

Buona parte degli ardeidi che nidificano in Italia, si possono osservare, durante la stagione riproduttiva, in quella zona geografica della pianura Padana chiamata Lomellina, compresa a grandi linee tra le province di Pavia, Vercelli e Novara. In questo ampio territorio, anche se fortemente antropizzato, sono presenti riserve naturali chiamate garzaie, dove diverse specie di aironi ogni anno nidificano a cominciare dall’Airone Cenerino …

Il Workshop

TANGKOKO

Al di fuori dei soliti circuiti foto naturalistici, questo workshop si svolge in Indonesia, nel nord Sulawesi e precisamente nel parco nazionale di Tangkoko. Questa riserva naturale immersa per lo più in una splendida foresta pluviale, è l’ultimo rifugio del Macaco Crestato (Macaca nigra) primate endemico di questo parco ed unico al mondo. Ma soprattutto questo viaggio sarà incentrato sull’aspetto naturalistico; camminare per ore all’interno di una esuberante vegetazione tropicale ci farà sentire letteralmente immersi nello spirito del luogo.

Il Workshop

Rondini, fototrappole & flashes

…per quanto la tecnologia abbia fatto passi da gigante nel campo della fotografia, i limiti posti dall’attrezzatura più evoluta sono ben tangibili quando ci si trova di fronte a situazioni di ripresa estreme come, ad esempio, congelare il movimento di un soggetto in modo da esaltarne tutte le caratteristiche che la dinamicità dell’azione può restituirci… Scarica il PDF completo

Il Workshop

Macrofotografia in pratica

… workshop dedicato interamente a questo affascinante aspetto della fotografia naturalistica. Le attuali potenzialità della post-produzione come la “ricostruzione” virtuale di uno sfondo o la sovrapposizione di più livelli fanno sì che spesso ci si dimentichi come ottenere già sul campo uno scatto di eccellente fattura… scarica il PDF completo